FAQ Bando Microcredito

Dal riquadro Documenti FAQ è possibile scaricare le FAQ in documenti in formato pdf ed excel.

Nel caso del documento pdf, se il numero di FAQ presenti in elenco è superiore al numero di FAQ contenute nel documento, è possibile generare una versione aggiornata del documento.

Se il numero di FAQ sia elevato la procedura di generazione del documento potrebbe durare qualche minuto.

Imposta campi per la ricerca
Documenti FAQDocumento in formato pdf (contiene 15 FAQ) - [Scarica  .pdf  - 19 Kb]
Documento in formato excel - [Scarica file.xls]

..: Sono presenti 15 FAQ :..


16 - (D) Per un'impresa che sta realizzando i propri investimenti successivamente alla concessione, si chiede come poter rispettare l'obbligo della dicitura sulle fatture, in considerazione dell'entrata in vigore della fatturazione elettronica a partire dal 1 gennaio 2019.

(R)
Il decreto fiscale 2019 (DL n. 119/2018) convertito nella legge n. 136 e del 13 dicembre 2018, prevede a partire dal 1/1/2019 l’obbligo di fatturazione elettronica.
Tale obbligo rende impossibile inserire nelle fatture la dicitura attualmente prevista dagli Avvisi “Documento contabile finanziato a valere sul P.O. FESR 2014 2020. Spesa di € _________ dichiarata per la concessione degli aiuti di cui alla misura Microcredito 2014-2020”. Pertanto, per tutti i titoli di spesa aventi data successiva al 1/1/2019 non è più previsto l’obbligo di riportare tale dicitura. Per le imprese che adottano il regime di contabilità ordinaria, tutti i titoli di spesa dovranno essere registrati con una codifica riferita alla misura agevolativa, che ne consenta una chiara identificazione.
Inoltre, in considerazione degli obblighi di fatturazione elettronica, alle rendicontazioni di spesa trasmesse telematicamente, l’impresa dovrà allegare il file in pdf o in html delle fatture (contenenti i dati descrittivi del titolo di spesa) che l’impresa riceve dal fornitore tramite il sistema di interscambio dell’Agenzia delle Entrate o dal Provider esterno (autorizzato mediante delega esplicita della quale allegherà copia) o attraverso posta elettronica aziendale.
15 - (D) Un'impresa che intende presentare domanda di Microprestito ha in corso la restituzione di un finanziamento della durata complessiva di 15 anni.
Tale finanziamento era coperto da agevolazioni pubbliche in conto interessi esclusivamente per i primi 7 anni, che alla data attule sono già decorsi.
Si chiede se l'mpresa, che attualmente ha in corso la resituzione delle rate non agevolate di tale prestito, detenga i requisiti di cui all'art. 2 comma 3 lettera b) dell’Avviso e, pertanto, possa presentare domanda di finanziamento.

(R)
Non rientrano nell’applicazione dell’art. 2 comma 3 lettera b) dell’Avviso Microcredito i casi di imprese che, alla data della presentazione della domanda Microprestito, abbiamo in corso la restituzione di un finanziamento assistito da agevolazioni pubbliche in conto interessi, se si realizzano contemporamente due condizioni:
1. il contributo in conto interessi è stato percepito per intero prima della data della presentazione della domanda;
2. il mancato pagamento di una sola delle rate di finanziamento non comporti la revoca dell’agevolazione stessa.
14 - (D) Per un'attività commerciale tra le "altre spese" di cui all'Art. 5, comma 6, del bando sono ammissibili le spese per acquisto di merci?

(R)
Sì, per un'attività commerciale, le spese per acquisto di merci sono assimilate alle spese per materie prime e, pertanto, ammissibili nel limite del 70% del totale del finanziamento.
13 - (D) Quali sono le spese ammissibili per le quali sono richiesti preventivi?

(R)
Le spese ammissibili sono indicate all'art. 5, commi 5, 6 e 7 del Bando.

Sono ammissibili le seguenti spese di investimento (che devono rappresentare almeno il 30% del totale) per le quali sarà necessario produrre preventivi dei fornitori in sede di colloquio:
- opere murarie e assimilate
- macchinari, impianti, attrezzature, automezzi di tipo commerciale
- programmi informatici, brevetti e licenze

Sono ammissibili, inoltre, le seguenti spese di gestione per le quali non sono necessari preventivi e che possono essere stimate sui fabbisogni dell'impresa di 6-8 mesi:
- materie prime, semilavorati, materiali di consumo
- locazione di immobili, affitto apparecchiature di produzione
- utenze
- polizze assicurative

Non sono, comunque, ammissibili:
a. l’Imposta sul Valore Aggiunto che può essere recuperata, rimborsata o compensata in qualunque modo;
b. le spese per acquisto di terreni e immobili;
c. le spese per l’acquisto di autovetture e motoveicoli;
d. le spese per l’acquisto di servizi non espressamente indicate ai commi predenti;
e. le spese relative all’acquisto di beni usati; è ammissiblile esclusivamente l’acquisto di macchinari, impianti, attrezzature e automezzi usati da imprese che svolgano abitualmente attività di commercializzazione di tali beni;
f. le spese per l’acquisto di beni o servizi già oggetto di precedenti agevolazioni pubbliche;
g. gli interessi sui finanziamenti esterni;
h. le spese per leasing;
i. le spese sostenute con commesse interne di lavorazione, anche se capitalizzate ed indipendentemente dal settore in cui opera l’impresa;
j. le spese per salari e stipendi;
k. le tasse e spese amministrative;
l. le utenze prepagate;
m. gli ammortamenti;
n. i titoli di spesa nei quali l’importo complessivo dei beni agevolabili sia inferiore a 50,00 euro;
o. i titoli di spesa regolati in contanti o con qualsiasi altro mezzo di pagamento non tracciabile;
p. gli acquisti infragruppo, gli acquisti da soci o amministratori dell’impresa beneficiaria, da coniugi, parenti o affini entro il secondo grado di uno dei soci o amministratori dell’impresa beneficiaria.
12 - (D) Un'impresa che ha in corso la restituzione di un finanziamento, erogato più di tra anni fa, assistito da una controgaranzia del Fondo MCC può presentare domanda di finanziamento per il Microprestito?

(R)
I finanziamenti assistiti da aiuti nella forma della garanzia o della controgaranzia non rientrano nella limitazione prevista dall'art. 2, comma 3, lettera b, del bando. Pertanto, l'impresa potrà presentare domanda di finanziamento per la Misura Microprestito d'Impresa della Puglia.
Pag. 1 di 3 : 1 2 3 Succ.