FAQ Titolo II - Capo 3

Dal riquadro Documenti FAQ è possibile scaricare le FAQ in documenti in formato pdf ed excel.

Nel caso del documento pdf, se il numero di FAQ presenti in elenco è superiore al numero di FAQ contenute nel documento, è possibile generare una versione aggiornata del documento.

Se il numero di FAQ sia elevato la procedura di generazione del documento potrebbe durare qualche minuto.

Imposta campi per la ricerca
Documenti FAQDocumento in formato pdf (contiene 116 FAQ) - [Scarica  .pdf  - 72 Kb]
Documento in formato excel - [Scarica file.xls]

..: Sono presenti 116 FAQ :..


119 - (D) Salve, si chiede di sapere se e' ammissibile al Titolo II Capo III il progetto di allestimento in attrezzature ed arredi di un nuovo ristorante, avendo la proponente gia provveduto all esecuzione delle opere edili necessarie a rendere il locale nuova sede dell attività a norma secondo le disposizioni igienico-sanitarie di settore, avvalendosi di risorse proprie.

(R)
Premesso che ogni investimento deve risultare di per sé organico e funzionale e che le spese di mero completamento non risultano ammissibili alle agevolazioni di cui al presente Avviso, è necessario, in sede istruttoria, valutare dettagliatamente la tipologia dell’investimento proposto e la sua eventuale rispondenza alle norme.
118 - (D) Buongiorno, premesso che dovrei avviare l'attività di " trasporto mediante noleggio di autovettura da rimessa con conducente" codice ateco 49.32.20 , e di aver controllato che tale attività è ammessa tra quelle che possono partecipare al bando Titolo II Capo III, con la presente voglio sapere se l'acquisto del veicolo fondamentale e necessario per svolgere l'attività di " trasporto mediante noleggio di autovettura da rimessa con conducente" codice ateco 49.32.20 è ammesso e la relativa percentuale del contributo associato.

(R)
L’attività indicata (trasporto mediante noleggio di autovettura da rimessa con conducente) è ammissibile alle agevolazioni di cui al titolo II capo 3. Le spese per l’acquisto del mezzo sarebbero ammissibili a condizione che lo stesso abbia le caratteristiche che lo rendano ad uso esclusivo dell’attività indicata e non suscettibile di altri usi. In merito alle agevolazioni spettanti si fa rinvio a quanto previsto dall’art. 8 dell’Avviso.
117 - (D) Buongiorno, vorrei sapere cortesemente se nel progetto di investimento (apertura di nuova unità locale bar) sono ammesse anche le spese relative agli arredi e gazebi esterni in quanto sono comunque investimenti che riguardano la nuova unità locale. Grazie

(R)
Le spese per arredare e allestire uno spazio esterno al bar sarebbero ammissibili a condizione che il soggetto proponente disponga delle autorizzazioni per l’occupazione di tali spazi esterni e che tali spese siano inserite in un programma organico e funzionale rispondente alle prescrizioni dell’Avviso.
116 - (D) Buonasera, si chiede gentilmente di sapere se una ditta individuale esercente attività si servizi di pompe funebri e attività connesse può beneficiare della agevolazione del Titolo II.
Nella fattispecie si chiede se l'acquisto di un nuova autovettura (carro funebre) può essere agevolabile.Grazie

(R)
Ogni investimento presentato deve risultare organico e funzionale. Il programma indicato nel quesito apparirebbe agevolabile a condizione che la ditta dimostri di possedere una sede di ricovero dei mezzi, ogni altra dotazione necessaria per lo svolgimento dell’attività e che rispetti tutte le prescrizioni previste dall’Avviso.
115 - (D) L'acquisto del solo immobile ove già viene svolta l'attività può essere considerato un progetto organico e funzionale in ossequio a quanto previsto dall'art. 3 comma 8 Regolamento generale dei regimi di aiuto in esenzione n. 17 del 30 settembre 2014?

(R)
Il solo acquisto dell’immobile non è considerato un progetto organico e funzionale.
Di fatto, il comma 8 dell’Art. 3 dell’Avviso Pubblico prevede che: “L’acquisto di un immobile è ammissibile nell’ambito di un progetto di investimento organico e funzionale (vedi precedente comma 8) ed, inoltre, il progetto deve rispettare i criteri e gli obiettivi previsti dal presente Avviso anche con riferimento a quanto indicato al precedente comma 2”. A tal proposito il comma 2 dello stesso articolo prevede che: “I progetti di cui ai punti a), b), c) e d) del precedente comma, devono tendere alla:
• promozione del risparmio energetico, della gestione sostenibile dei rifiuti e il recupero degli stessi, del risparmio e della tutela delle risorse idriche;
• riduzione di emissioni di CO2, di sostanze acidificanti e di emissioni odorifere e sonore da parte delle imprese beneficiarie.”
Pag. 1 di 24 : 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. [10 Succ.]