Scheda Disagio Abitativo

Immagine associata al documento: Scheda Disagio Abitativo Procedura negoziale, avviata in ottemperanza a quanto disposto con DGR 1099/2017, a cui si è dato corso procedendo, tra l'altro, al piano di riparto tra le cinque Arca pugliesi delle risorse finanziarie stanziate a valere sulle Azioni 4.1 e 9.13 del POR Puglia 2014-2020, nonché alla definizione del Master Plan contenente i fabbisogni, le localizzazioni e le tipologie di intervento per la riduzione del disagio abitativo (giusta DGR 555/2018).
Con DGR n. 436/2019, la Regione Puglia ha preso atto delle risultanze dell'attività concertativa-negoziale di cui ai verbali degli incontri del 27/09/2018 e del 22/11/2018 e provveduto, a parziale modifica di quanto già stabilito con DGR n. 555/2018, a rimodulare ed approvare il Master Plan contenente i fabbisogni, le localizzazioni e le tipologie di intervento per la riduzione del disagio abitativo; all'uopo, pertanto, la scrivente Amministrazione, in conformità a quanto stabilito dal Si.Ge.Co. del POR Puglia 2014/2020 - POS C1.f - , inoltra specifica richiesta per la ricognizione delle proposte progettuali (interventi) da ammettere a finanziamento a valere sulle risorse dell'Azione 4.1 e dell'Azione 9.13 del Programma, specificando quanto segue.

FINALITÀ E RISORSE
Con la finalità di garantire il miglioramento delle condizioni abitative della popolazione che vive in condizioni di fragilità economica e sociale, la Regione Puglia intende selezionare interventi volti alla riduzione del disagio abitativo attraverso il recupero e l'efficientamento energetico dei beni di proprietà delle ARCA. La procedura è volta al perseguimento delle seguenti priorità individuate dal Programma:
- Priorità d'investimento 4.c) "Sostenere l'efficienza energetica, la gestione intelligente dell'energia e l'uso dell'energia rinnovabili nelle infrastrutture pubbliche, compresi gli edifici pubblici e nel settore dell'edilizia abitativa", contribuendo al perseguimento dell'indicatore di output "C032 - Efficienza energetica: diminuzione del consumo annuale di energia primaria degli edifici pubblici".
- Priorità d'investimento 9.b) "Sostegno per la rigenerazione fisica, economica, e sociale delle comunità sfavorite nelle aree urbane e rurali (art.5 punto 9) Reg. (UE) n. 1301/2013)", contribuendo al perseguimento dell'indicatore di output "C040 - Sviluppo urbano: Alloggi ripristinanti nelle aree urbane".
La dotazione finanziaria complessiva stanziata per le finalità su enucleate è, giusta DGR n. 1099/2017, pari a € 103.700.000,00 di cui:
- € 30.000.000,00 a valere sull'Asse IV, Azione 4.1 "Interventi per l'efficientamento energetico degli edifici pubblici" del POR Puglia 2014-2020;
- € 73.700.000,00 a valere sull'Asse IX, Azione 9.13 "Interventi per la riduzione del disagio abitativo" del POR Puglia 2014-2020.

INTERVENTI FINANZIABILI
Gli interventi di riduzione del disagio abitativo e di efficientamento energetico dei beni di proprietà delle ARCA dovranno essere conformi a quanto definito dal Master Plan approvato con DGR n. 436/2019 e potranno riguardare, anche congiuntamente, le seguenti tipologie:
- Potenziamento e riqualificazione del patrimonio pubblico abitativo (Azione 9.13);
- Efficientamento energetico dei condomini del patrimonio pubblico abitativo supportato da sistemi di monitoraggio dei consumi annuali di energia primaria (Azione 4.1);
- Rimozione delle barriere architettoniche in condomini del patrimonio pubblico ad elevata densità abitativa (Azione 9.13).       -          
 
Data Pubblicazione sul portale: 20 Giugno 2019
Aree Tematiche: Sistema Puglia, Politiche per lo Sviluppo, Disagio Abitativo
Redazione: Redazione Sistema Puglia
Letto: 4 volte