Borraccino: Il Fondo Finanziamento del rischio 2014/2020 pone la Puglia all'avanguardia per le misure di aiuto alle PMI

Immagine associata al documento: Borraccino: Il Fondo Finanziamento del rischio 2014/2020 pone la Puglia all'avanguardia per le misure di aiuto alle PMI Nota dell'assessore regionale allo Sviluppo Economico Mino Borraccino:

"Il Fondo Finanziamento del rischio 2014/2020 pone la Puglia all'avanguardia per le misure di aiuto alle PMI.

"La Regione Puglia, nell'ambito del P.O. FESR 2014-2020, ha previsto, tra gli obiettivi specifici della politica industriale regionale, l'ampliamento dell'offerta di strumenti finanziari innovativi per il sistema imprenditoriale.

"Alla fine dello scorso mese di dicembre è stato pubblicato l'Avviso per la selezione di intermediari finanziari che potranno costituire portafogli di finanziamenti in favore delle PMI pugliesi utilizzando le risorse previste dal Fondo Finanziamento del Rischio 2014/2020.

"Si tratta di uno strumento innovativo, la cui strategia è ispirata dall'esigenza di ridurre le difficoltà che le PMI incontrano nell'accedere al credito bancario, a causa della mancanza di garanzie sufficienti o del rischio correlato al tipo di investimento. La Regione interviene con garanzie finanziarie mirate.

"Si tratta di una misura che è tesa ad agevolare le Piccole e Medie Imprese e non genera vantaggi per gli istituti di credito. Il Sostegno finanziario del contributo pubblico, infatti, viene interamente trasferito dalle banche ai destinatari finali (PMI).

"Per attuare la Misura la Regione Puglia ha reso disponibili risorse finanziarie per un ammontare pari a € 64.000.000, suddivisi in 8 lotti di € 8.000.000 ciascuno.

"Le Piccole e medie Imprese pugliesi potranno usufruire dei vantaggi previsti dal Fondo per nuovi finanziamenti, purchè abbiano le seguenti caratteristiche:
• essere di nuova concessione e avere una durata massima di 8 anni, oltre un preammortamento massimo di 2 anni;
• essere di importo compreso tra 30.000,00 euro e 1.000.000,00 euro;
• non assumere la forma di linee di credito rotativo;
• non rifinanziare prestiti esistenti.
"Oltre alle banche possono partecipare all'operazione i Confidi iscritti all'albo degli intermediari finanziari di cui all'art. 106 del T.U.B., per offrire ulteriori garanzie. A tal fine, i Confidi potranno anche utilizzare le risorse eventualmente già aggiudicate dalla Regione Puglia.
"Gli intermediari creditizi potranno partecipare inviando la propria offerta telematica, entro e non oltre le ore 12,00 dell'8 febbraio 2019, tramite il Portale EmPULIA.
"La dotazione del fondo Finanziamento del rischio che, come detto, ammonta a complessivi 64 milioni di Euro, avrà un importante effetto leva in quanto consentirà di sviluppare fino a 300 milioni di Euro di nuovi finanziamenti per le Piccole e Medie Imprese pugliesi.
"Con questo provvedimento la Regione Puglia si conferma una tra le Regioni d'Italia più efficienti nel sostegno al tessuto produttivo del territorio."

Scarica il Comunicato Stampa       - [Scarica  .pdf  - 114 Kb][Apri   .pdf ]       
 
Data Pubblicazione sul portale: 10 Gennaio 2019
Fonte: Ufficio Stampa Regione Puglia
Aree Tematiche: Sistema Puglia, Piccole e Medie Imprese, Politiche per lo Sviluppo
Redazione: Redazione Sistema Puglia
Scaricato: 25 volte
Letto: 183 volte