La Puglia in Kazakistan. Domani 7 luglio workshop sulle energie rinnovabili legate alle tecnologie smart

Immagine associata al documento: La Puglia in Kazakistan. Domani 7 luglio workshop sulle energie rinnovabili legate alle tecnologie smart Capone: "Il 46% di energia consumata in Puglia proviene dalle fonti rinnovabili. Ma adesso putiamo sulla riduzione degli sprechi con bandi per oltre 200 milioni di euro"

Le eccellenze produttive e scientifiche della Puglia nel campo delle energie rinnovabili sono protagoniste dell'Expo 2017 di Astana in Kazakistan, in programma dal 10 giugno al 10 settembre 2017, vetrina ideale per valorizzare la visione e l'esperienza regionale nel settore delle energie rinnovabili alla presenza di operatori ed esperti internazionali.

I riflettori sulla Puglia, eccellenza italiana nelle fonti pulite, saranno accesi domani, 7 luglio, nel corso del workshop "Smart technologies 4 Smart energies" in programma dalle ore 9,30-12,30, all'interno dello spazio Puglia nel Padiglione Italia.

L'occasione è delle più indicate perché l'Expo 2017 è dedicato proprio al tema "Future energy" e valorizza nuove modalità di generazione dell'energia da fonti rinnovabili, come risposta alla domanda energetica mondiale in continua crescita.

"La Puglia - spiega l'assessore allo sviluppo economico della Regione Puglia Loredana Capone - è leader in Italia per le energie rinnovabili non solo per la produzione di eolico e fotovoltaico per le quali è in vetta alla classifica delle regioni italiane, ma anche per il know-how raggiunto, tant'è che oggi produce il 25,4% della propria energia da fonti rinnovabili e il 46% di energia elettrica consumata dai pugliesi proviene sempre da fonti rinnovabili. Forti di questa importante esperienza, siamo presenti ad Expo 2017 di Astana per mostrare come le tecnologie smart possano essere coniugate alle energie".

"E tuttavia - continua l'assessore - dopo la spinta regionale in favore delle rinnovabili, oggi la nostra nuova frontiera è il risparmio di energia e la riduzione degli sprechi proprio grazie agli strumenti messi a disposizione dall'innovazione tecnologica. Per questo ci stiamo concentrando sull'efficientamento intelligente degli edifici. Stiamo mettendo a disposizione risorse per oltre 200 milioni di euro con due diversi strumenti di agevolazione: con un bando ad hoc già aperto dalla Regione aiuteremo le amministrazioni e le Asl a risparmiare e a ristrutturare edifici vetusti e non più sostenibili sotto il profilo energetico, lo stesso prevediamo di fare con le piccole e medie imprese attivando a breve un nuovo strumento di incentivazione che le aiuterà ad abbattere i costi di energia e a tutelare l'ambiente. Le aziende così potranno crescere in competitività perché il risparmio sarà speso per altri investimenti finalizzati magari all'innovazione, all'internazionalizzazione o all'assunzione di nuovo personale".

“Vogliamo rappresentare tutto ciò all’Expo 2017 di Astana – ha concluso l’assessore – perché diventi un trampolino di lancio importante del know-how pugliese raggiunto nelle rinnovabili, negli strumenti di incentivazione e nell’efficientamento energetico, ma anche un'esperienza a favore dei cittadini kazaki e degli operatori internazionali”. Il workshop pugliese è stato organizzato dalla sezione Internazionalizzazione della Regione Puglia in collaborazione con l’ Arti, Agenzia regionale per la tecnologia e l’innovazione, il Distretto Produttivo Pugliese delle Energie Rinnovabili e dell’Efficienza energetica “La Nuova Energia”e Distretto Tecnologico Nazionale dell’Energia Di.T.N.E e con il supporto operativo della società regionale in house Puglia Sviluppo.

Nel corso dei lavori saranno illustrati sei progetti appositamente selezionati: il Politecnico di Bari presenterà uno studio sulla percezione del consumatore di energia eolica on-shore con focus sul caso della Puglia; l’Istituto di ricerca sulle Acque del Cnr (Consiglio nazionale delle ricerche) esporrà un progetto sul trattamento e riuso di biomasse provenienti da posidonia oceanica; la Niteko srl descriverà un dissipatore termico innovativo in fibra di carbonio; la Tera Srl affronterà il tema dell'impegno degli utenti nella costruzione dell’Energy Network; la 3SP – Alpiq group esporrà il progetto di un impianto solare termodinamico a San Severo (Fg) e la Plasmapps srl parlerà di materiali intelligenti dalle frontiere del plasma.

Il periodo dedicato alla Puglia nel Padiglione Italia va da 6 all’11 luglio. Numerosi gli eventi in programma non solo sull’energia ma anche in tema di turismo. Ricordiamo l’8 luglio la presentazione della Puglia quale destinazione turistica con una serata B2B presso il Social Bar all’interno di Expo, organizzata da Pugliapromozione. Parteciperanno 200 invitati fra operatori trade del settore turismo, giornalisti, blogger, influencer kazaki.

Il Kazakistan ed Expo Astana 2017

Con uno dei tassi di crescita tra i più dinamici al mondo, il Kazakistan punta ad entrare tra le prime 30 economie mondiali entro il 2050, attraverso l’adozione di 100 misure volte a diversificare il sistema produttivo, riformare gli organi statali, favorire lo sviluppo industriale e introdurre un modello energetico green. Proprio l’energia è al centro di Expo Astana 2017, che si tiene nella capitale kazaka dal 10 giugno e vede la partecipazione di 22 organizzazioni internazionali e 113 Paesi. L’Italia è pronta a ritagliarsi un ruolo da protagonista con un padiglione di 900 metri quadrati che ripercorre la storia dell’energia dal dopoguerra a oggi.

Scarica il Comunicato Stampa     - [Scarica  .pdf  - 118 Kb]       
 
Gli Allegati (ALT+"D")
Riferimenti (ALT+"D")
Data Pubblicazione sul portale: 06 Luglio 2017
Fonte: Ufficio Stampa Regione Puglia
Aree Tematiche: Sistema Puglia, Energia, Internazionalizzazione, Politiche per lo Sviluppo
Redazione: Redazione Sistema Puglia
Scaricato: 50 volte
Letto: 299 volte