Cantieri cittadinanza. Vendola: "Formazione e lavoro dentro idea qualità"

Immagine associata al documento: Cantieri cittadinanza. Vendola: "Formazione e lavoro dentro idea qualità" "Formazione e lavoro dentro una idea di qualità. Qualità per il percorso del ragazzo e della ragazza che impara un lavoro e qualità per ciò che resta sul territorio come segno di riqualificazione. Io credo che c'è spazio per tutti gli interessi leciti, per gli interessi della singola impresa e per gli interessi di una grande comunità. Questi cantieri, che insegnano a fare edilizia in forme moderne, sembrano a volte un po' la tela di Penelope perché costruiscono palazzi e poi li abbattono. Noi invece abbiamo, in una realtà variegata, una necessità di fare immediatamente cantieri che possano dare il segno della riqualificazione e del recupero, penso a Taranto e ad alcune realtà della provincia di Foggia".

Così il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola in occasione della sottoscrizione con Anci Puglia e Formedil del protocollo che istituisce i Cantieri di cittadinanza. Alla firma del protocollo ha partecipato la Presidente della Camera, dopo aver visitato il padiglione 152 della Regione Puglia.

"In questi anni abbiamo cercato di metterci alle spalle un mondo vecchio e vecchie contese - ha sottolineato Vendola - ci sono qui in sala persone che sono protagoniste della storia della modernizzazione della Puglia. Sono imprese che rappresentano anche un punto di orgoglio e di vanto. Con queste imprese abbiamo discusso molto in una logica che potesse consentire a ciascuno di capire il punto di vista dell'altro, perché io penso che non si debba fare un discorso filantropico. L'impresa persegue la finalità del business privato mentre noi, come pubblica amministrazione, perseguiamo il benessere collettivo. Immaginare che il business privato e quello collettivo debbano essere antagonisti significa essere prigionieri di antichi pregiudizi".

Per Vendola fondamentale è il concetto di riuso del suolo: "L'Italia è il paese delle cento città e della campagna che è natura, cultura, è produzione, memoria, storia. Penso che oggi occorra dire stop al consumo di suolo in un paese che ha urbanizzato più di ogni altra nazione del mondo negli ultimi 70-80 anni".

“Abbiamo un patrimonio di edilizia residenziale pubblica in condizioni di degrado che ci offre la possibilità di fare edilizia di qualità – ha concluso Vendola - quella che incorpora le concezioni e le competenze della bioedilizia, quella che interviene per l’efficientamento energetico e idrico, quella orientata dalla cultura smart, quella che deve sapere che in un palazzo e in quartiere abitano essere umani e che la qualità dell’abitare è un pezzo fondamentale della qualità della vita e in questo caso noi parliamo di qualità del lavoro”.

E sulla grande specificità del protocollo siglato, il vicepresidente alla Regione Puglia e assessore alla Qualità del Territorio, Angela Barbanente, ha sottolineato quanto questa possa essere considerata “una buona pratica”.
“Il tratto distintivo della nostra amministrazione – ha detto l’assessore Barbanente - è che si collabora tra assessorati, con il partenariato socio-economico e istituzionale. Una collaborazione tra assessorato al lavoro, con Leo Caroli, assessorato alla formazione, con Alba Sasso e assessorato al Territorio. Si collabora con Comuni, con Formedil, con i sindacati. Fare squadra è fare sistema”.

Note sul protocollo sottoscritto
Il Protocollo sottoscritto da Regione Puglia, ANCI Puglia e Formedil Puglia istituisce i Cantieri Scuola come Progetti Formativi mirati al recupero/ristrutturazione di edifici e/o di manufatti appartenenti al demanio pubblico in una logica di impiego di risorse pubbliche e private. L’obiettivo è triplice: formare nuove competenze professionali, favorire l’occupazione giovanile e recuperare alla pubblica utilità un patrimonio pubblico altrimenti non utilizzato. Il protocollo valorizza e mette a sistema le innovazioni introdotte da un lato nelle politiche della formazione e del lavoro e dall’altro della rigenerazione urbana.
In particolare, i Cantieri Scuola rappresentano una sperimentazione dei Cantieri di Cittadinanza recentemente istituiti dalla legge regionale n. 37/2014, volti a facilitare l’inserimento socio‐lavorativo dei disoccupati di lunga durata e l’inclusione sociale dei soggetti in condizione di particolare fragilità sociale.
La Regione Puglia, inoltre, si è fatta promotrice di iniziative volte a sostenere l’innovazione delle imprese della filiera dell’edilizia e dell’abitare, rafforzandone capacità e competenze per prepararle ad affrontare la sfida del “costruire sostenibile”, nonché del riordino delle funzioni amministrative in materia di edilizia residenziale pubblica e sociale, prevedendo fra le proprie funzioni, la promozione e il coordinamento di iniziative di “sperimentazione nel campo (…) della qualificazione del processo edilizio nonché l’indirizzo e il coordinamento dell’attività degli enti operanti nel settore garantendo il miglioramento della qualità e vivibilità dell’ambiente interno ed esterno all’abitazione, “anche mediante la promozione di interventi di autocostruzione e autorecupero, di soluzioni innovative e pratiche sperimentali, di misure di qualificazione degli operatori pubblici e privati.
Per l’attuazione degli interventi è prevista la costituzione di una Cabina di Regia composta dagli assessori al Lavoro, al Diritto allo studio e formazione e alla Qualità del territorio, dal Direttore dell’Area Sviluppo economico, il Lavoro e l’Innovazione i Dirigenti dei Servizi competenti, il presidente dell’Anci Puglia, oltre che da un rappresentante delle Agenzie regionali per la casa e l’abitare (ex IACP) e dal Formedil Puglia.

Le modalità operative saranno le seguenti:
  • Avvio dei Cantieri Scuola con le Agenzie Regionali per la Casa e l’Abitare che mettano a disposizione per le finalità del presente protocollo immobili da riqualificare per i quali siano già disponibili le progettazioni e relativi finanziamenti che siano giudicati da Formedil Puglia idonei all’attività del Cantiere Scuola;
  • Predisposizione di un avviso pubblico rivolto agli Enti Locali come da indicazione della Cabina di regia per l’individuazione degli immobili da destinare al Cantiere Scuola;
  • Progetto o Studio di fattibilità per il recupero di ulteriori immobili strategici nell’ambito delle politiche regionali.
Versione in pdf del Comunicato Stampa   - [Scarica  .pdf  - 91 Kb]       
 
Data Pubblicazione sul portale: 20 Settembre 2014
Fonte: Ufficio Stampa Regione Puglia
Aree Tematiche: Sistema Puglia, Fiera del Levante 2014, Lavoro, Politiche per lo Sviluppo, Fiera del Levante, Formazione Professionale
Redazione: Redazione Sistema Puglia
Scaricato: 152 volte
Letto: 1,111 volte