Scheda di sintesi delle specifiche tecniche del bando PCP

  Il Pre-Commercial Public Procurement (PCP) è l'Appalto Pubblico per la realizzazione di una serie di attività di ricerca e sviluppo finalizzate alla progettazione, produzione e sperimentazione di prototipi di prodotto/servizio non ancora idonei all'utilizzo commerciale ma che potrebbero presto affacciarsi al mercato una volta perfezionati e industrializzati.Pertanto la gara non prevede mai una sola aggiudicazione ma sempre almeno 2.
La Regione Puglia ha selezionato l'ambito dell'Independent living evidenziando i fabbisogni relativi a 2 principali macroaree tematiche:
1. Assistenza e Inclusione;
2. Sicurezza e Salute.

Oggetto dell'appalto
Acquisizione di servizi di ricerca industriale e sviluppo sperimentale, inclusa la validazione e sperimentazione di prototipi, volti ad accrescere le funzionalità di prodotti e servizi già esistenti o di nuova realizzazione, per il miglioramento della qualità della vita indipendente delle persone non autosufficienti.

Fabbisogni funzionali e caratteristiche trasversali alle 2 macroaree
  • modularità e scalabilità
  • economicità
  • integrazione di varie funzioni in un unico dispositivo
  • semplicità dell'interfaccia
  • accessibilità per diverse abilità
  • ideazione di soluzioni semplici/primitive basate su dispositivi già diffusi e accessibili e uso di tecnologie di largo consumo per contenere i costi
  • dialogo fra dispositivi e interoperabilità
  • accesso ad addestramento e helpdesk
  • comunicazione di tipo ubiquitous
[in neretto i fabbisogni sui quali si chiede nel bando di formulare proposte progettuali di ricerca e sviluppo].

Caratteristiche vincolanti dell'offerta
  • innovatività degli obiettivi realizzativi rispetto allo stato dell'arte del settore [criterio preliminare di valutazione dell'offerta]
  • indicazione specifica dei fabbisogni funzionali che si intendono soddisfare in relazione alla Macroarea di riferimento, su cui verteranno la ricerca industriale e lo sviluppo sperimentale
  • descrizione delle attività di ricerca industriale e sviluppo sperimentale da eseguire, gli ambiti tecnologici e i domini applicativi proposti e le modalità con le quali sarà soddisfatto il bisogno espresso dall'Amministrazione
  • descrizione del livello di innovazione rispetto allo stato dell'arte
  • miglioramenti perseguiti e obiettivi dell'attività di ricerca e sviluppo
  • descrizione delle soluzioni tecnologiche disponibili sul mercato e le loro possibili evoluzioni
  • eventuali partner scientifici
  • eventuali utilizzatori finali per la sperimentazione
Criterio di aggiudicazione
Offerta economicamente più vantaggiosa sulla base delle:
1. caratteristiche tecniche (max 70 punti)
2. offerta economica (max 30 punti equamente ripartiti tra il prezzo complessivo offerto e il ribasso sul costo di produzione).

Durata delle attività
  • I fase, ricerca industriale e sviluppo sperimentale: 8 mesi
    - acquisizione massimo 8 servizi di ricerca e sviluppo
  • II fase, validazione e verifica dei prototipi: 4 mesi
    - acquisizione massimo 4 proposte delle precedenti 8
Ammontare dell'appalto
€ 1.920.000,00 + IVA
  • max 8 servizi per cad. € 200.000,00 per la prima fase
  • max 4 progetti per cad. € 80.000,00 per la seconda fase
Scarica la Scheda       - [Scarica  .pdf  - 126 Kb][Apri   .pdf ]       
 
Riferimenti (ALT+"D")
Data Pubblicazione sul portale: 20 Settembre 2012
Aree Tematiche: Sistema Puglia, Politiche per lo Sviluppo, Ricerca e Innovazione Tecnologica
Redazione: Redazione Sistema Puglia
Scaricato: 1,218 volte
Letto: 60 volte