Calzaturiero di Barletta - Capone: "La Regione a fianco di imprese e lavoratori"

Immagine associata al documento: Calzaturiero di Barletta - Capone: "La Regione a fianco di imprese e lavoratori" "La Regione Puglia è a fianco delle imprese e dei lavoratori di Barletta e di chi lotta per far risorgere l'economia di un territorio piegato dalla crisi del settore calzaturiero e colpito neanche un anno fa dalla tragedia delle operaie scomparse sotto le macerie del laboratorio abusivo in cui lavoravano". L'ha detto la vicepresidente e assessore allo Sviluppo economico Loredana Capone, commentando un articolo comparso ieri su un quotidiano nazionale.
"Ho letto nelle parole degli imprenditori il racconto delle difficoltà, ma anche la voglia di farcela. Le imprese stanno lottando per uscire dalla crisi". Rispetto a questa lotta - ha sottolineato la vicepresidente - la Regione non è estranea". "Per questo sono stata colpita - ha continuato - quando ho letto di un progetto per un centro di ricerca a Barletta chiamato 'Capsula' per il quale la Regione avrebbe negato agli industriali barlettani "un incontro risolutivo" . Questo progetto in realtà non è mai stato presentato alla Regione Puglia. Se fosse stato inviato, sarebbe stato esaminato e, qualora avesse contenuto elementi interessanti, sarebbe stato approvato. L'incontro chiesto dagli imprenditori peraltro è stato fissato da giorni e avverrà il 26 settembre".

"Negli ultimi tre anni - ha ricordato la vicepresidente - abbiamo iniettato risorse nel sistema produttivo per oltre 1,3 miliardi di euro, pari al 2,4% del nostro Prodotto interno lordo. Abbiamo movimentato investimenti per quattro volte tanto, stimolando la ricerca e proteggendo le imprese contro la stretta del credito. Grazie alle nostre tre manovre anticicliche il sistema è stato protetto dai morsi della crisi ed è diventato più competitivo. Così il made in Puglia si è riposizionato sui mercati esteri crescendo nei primi sei mesi del 2012 dell'11,3% e in tutto il 2011 del 17,9%. Anche nel mondo del lavoro, tra marzo e giugno del 2012, si è registrato il record italiano per aumento di occupati: 55mila in più. Nello stesso periodo le aziende sono aumentate di oltre 2.600 unità. Per imprese che fanno ricerca siamo diventati la quinta regione in Italia, mentre nel 2005 eravamo gli ultimi. Sono tutti indicatori di una ripresa dell'economia stimolata grazie ai nostri interventi mirati".

Leggi il Comunicato Stampa       - [Scarica  .pdf  - 58 Kb][Apri   .pdf ]       
 
Data Pubblicazione sul portale: 17 Settembre 2012
Fonte: Area Politiche per lo Sviluppo Economico, il Lavoro e l'Innovazione
Aree Tematiche: Sistema Puglia, Politiche per lo Sviluppo
Redazione: Redazione Sistema Puglia
Scaricato: 137 volte
Letto: 119 volte